Design minimal e atmosfera rustica

La nostra forza è nei contrasti, nella diversità delle varie locations, nella possibilità di sovrapporre con garbo passato e futuro, eleganza e genuinità, raffinatezza e folclore. Far convivere in armonia numerose combinazioni di esperienze tra cui scegliere.

 

Il Ristorante

Il design è molto discreto, studiato appositamente per rispettare la storia del luogo con tenui ricami, e piccoli graffi d’artista.

Dalla sala principale si accede alla terrazza che affaccia sul giardino zen.

L’atmosfera è pacata, l’illuminazione morbida,
le superfici riflettenti e gli elementi decorativi sono posizionati come oggetti di scena
per creare un ambiente sofisticato ma mai pretenzioso.

Il Bistrot

Spazio perfetto per tenere a distanza i ritmi forsennati del mondo esterno e riscoprire le gioie della convivialità: il piacere di una cena raffinata si moltiplica se accompagnato alla buona conversazione.

Gli spazi del bistrot

Connesso alla formaggeria, dove si può stuzzicare il palato con formaggi e salumi, e alla cantina blindata dove una cassaforte tiene al sicuro i nostri vini più importanti, il Bistrot è probabilmente la location più caratteristica del Ghè Kalè: perfetta sintesi dell’anima rustica e della propensione alla raffinatezza.

Il bistrot ospita un tavolo sospeso accanto al quale c’è una vetrinetta che mostra i vini pregiati custoditi all’interno del caveau.

scopri il menu Mare del bistrot | scopri il menu Terra del bistrot

Gli esterni

Spazio perfetto per una pausa tra una portata e l’altra di una cena,
oppure come tappa di un percorso tutto da scoprire durante un banchetto o una cerimonia.

Limonaia

Un ampio pergolato sotto il quale gustare una cena all’aperto nel periodo estivo. Location ideale per un banchetto o una cerimonia, ma anche luogo di passaggio, ombreggiato e tranquillo, dove si possono servire aperitivi, cocktail e finger food.

“A cena con lo chef”

Un tavolo vicino allo chef con il quale è possibile interagire: c’è una spiccata qualità narrativa in ogni nostro piatto ed è sempre intrigante poter scoprire ogni frase, ogni capitolo, di un racconto che ci ammalia.